Loggia P2: l’elenco degli iscritti. Da quello a suo tempo divulgato in Parlamento mancano 1650 nomi

Crediamo sia utile ricordare quanti e, soprattutto di quale estrazione, fossero gli aderenti alla P2. Per avere un’idea seppur approssimativa, ricordiamo che il 20 maggio 1981, sotto la pressione dei media e di un gruppo di parlamentari della sinistra, comunicò al Parlamento la lista dei presunti aderenti alla loggia P2. Tra i massoni appartenenti alla Loggia, tra gli altri, tre ministri, un segretario di partito, i vertici dei servizi segreti, militari, imprenditori, parlamentari, banchieri, giornalisti. Ogni nome era preceduto da un numero di fascicolo e da un numero di gruppo; seguiva un “codice”, al quale talvolta seguiva il numero della tessera e un appunto relativo alle quote sociali.

Nella lista c’erano: 52 alti ufficiali dei Carabinieri, 50 dell’esercito, 37 della Guardia della Finanza, 29 della Marina, 11 Questori, 5 Prefetti, 70 imprenditori, (uno era Silvio Berlusconi), 10 presidenti di banca, 3 ministri in carica, 2 ex ministri, il segretario di un partito di governo, 38 deputati, 14 magistrati, sindaci, primari ospedalieri, notai e avvocati.

Gli elenchi della loggia P2 del Venerabile Maestro Gelli, come si può notare, erano impressionanti: politici, imprenditori, giornalisti, alti gradi delle forze armate, tutori dell’ordine pubblico, funzionari dello stato, dirigenti dei servizi segreti, magistrati. E ancora 119 piduisti già insediati ai vertici delle maggiori banche, nel ministero del tesoro, e in quello delle finanze.

Non va dimenticato che secondo la commissione parlamentare d’inchiesta, l’elenco completo degli iscritti alla P2 era all’incirca di 2500 nomi; ne mancano 1650.

 

Gelli_1228484237

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *